arresto-cardiacoIn questo articolo parliamo brevemente dell'arresto cardiaco e dei fattori che lo determinano. L'arresto cardiaco e' la diminuzione estrema o la cessazione completa della funzione sistolica del cuore e la cessazione della sua funzione elettrica. L'arresto cardiaco si chiama anche asistolia: il cuore non è più in grado di pompare sangue in tutto il corpo e nei polmoni: I sintomi sono: lo stato di incoscienza, l'assenza del polso e del battito cardiaco, l'assenza di respiro e l'assenza di stimolazione tattile.

Leggi tutto...

stempoIn precedenti articoli ho dimostrato che il cuore è responsabile del pompaggio del sangue nel circolo generale per inviare a tutti i tessuti i nutrienti necessari e l'ossigeno che è importantissimo ed essenziale per i bisogni energetici delle cellule e in particolare dei muscoli. Ho già detto che il corpo per le sue necessità energetiche richiede a riposo 250 ml. al minuto di ossigeno e in caso di intensa attività come una corsa veloce necessita di 3500 ml. di ossigeno al minuto.

Leggi tutto...

Se la vita dipendesse completamente dalle leggi della natura ,si avrebbe ben presto la debilitazione e la morte come risultato normale.La vita controlla quindi le leggi della natura con delle innovazioni ,con dei meccanismi che sembrano progettati e lo sono realmente perchè irriducibilmente complessi.Una di queste innovazioni è la pompa sodio-potassio presente in tutte le membrane cellulari già descritta altre volte.

Leggi tutto...

Il cuore è un organo che compie un solo lavoro, quello di pompa, gli altri organi, per esempio il fegato, i reni e il cervello compiono molti lavori diversi, ma se non ci fosse il cuore si avrebbe un'assenza di nutrienti ed ossigeno che, attraverso il sangue pompato dal cuore ,alimentano tutti gli organi e tessuti. Ma non basta che il cuore abbia una funzione di pompa, deve averla in modo giusto, adeguato alle necessità del corpo.

Leggi tutto...

Sembra che il corpo sappia quali sono i numeri minimi per la funzione cardiovascolare al di sotto dei quali avviene la debilitazione e la morte dell'organismo umano. Riassumiamo quali sono questi numeri. Per la corsa veloce, che doveva essere efficiente nei nostri antenati per cacciare e non essere cacciati,il consumo di ossigeno per l'attività muscolare e cardiaca è di 3500 ml. al minuto; per questo consumo si deve avere una gittata cardiaca di almeno 25 litri di sangue mandato in circolo al minuto. Per una corsa leggera si consumano 2000 ml.di O2 al minuto e si può calcolare la gittata cardiaca necessaria facendo il calcolo 25l.x2000/3500=14,3 l. al minuto di gittata cardiaca.

Leggi tutto...

La teoria evolutiva cerca di spiegare come è venuto in essere il cuore e il sistema circolatorio ,ma non tiene conto che il cuore, oltre ad esserci deve funzionare bene, con dei numeri precisi che consentano un sufficiente flusso di sangue in tutto il corpo necessario ai bisogni metabolici del corpo; in altre parole il cuore non solo deve funzionare come pompa ,ma deve funzionare bene. Abbiamo visto in precedenti articoli, che, per funzionare bene il cuore ha bisogno di un sufficiente apporto coronarico, e l'efficienza delle valvole cardiache, che si aprono in senso anterogrado e si chiudono in senso retrogrado.

Leggi tutto...

Abbiamo già visto in precedenti articoli che il sistema cardiocircolatorio funziona come una pompa aspirante e premente per far si che il sangue circoli continuamente nel corpo per fornire di elementi nutritivi ed ossigeno tutti i tessuti del corpo ,superando le leggi naturali dell'attrito, dell'inerzia e della gravità. Ma bisogna farlo in una misura giusta e in quantità giusta. Quando ,per fare un esempio ,i pompieri ,per spegnere un incendio al terzo piano di una casa ,devono pompare acqua ,in quantità sufficiente a spegnere l'incendio, la devono anche mandare ad una velocità tale che possa spegnere l'incendio subito. In modo analogo avviene per il sistema cardiocircolatorio. La quantità di flusso di sangue nella circolazione dipende esattamente quanto sangue il cuore può pompare in un determinato periodo di tempo. I litri di sangue al minuto che il cuore può pompare si chiama gittata cardiaca (CO) e misura l'efficacia con cui il cuore pompa sangue nei vasi.

Leggi tutto...

fruttaIn questo articolo controlliamo i numeri del potassio nel corpo. Nel circolo ematico i valori normali del potassio vanno dai 3,5mg.ai 5 mg. per litro. La dieta media giornaliera assume circa 100 mg. di potassio .L'acqua al di fuori delle cellule è di 14 litri .Se tutto il potassio dovesse rimanere dentro il fluido extracellulare ogni giorno si aggiungerebbero al corpo 7 mg. per litro di potassio che rappresenta più del doppio della normale concentrazione di ioni potassio nel sangue  e si avrebbe rapidamente la morte. A causa però delle pompe sodio-potassio quasi tutto il potassio viene portato dentro le cellule. Ogni giorno però i reni filtrano 180 litri di acqua e quindi filtrano anche dai 600 ai 900 mg. al giorno di potassio dato che la concentrazione di potassio è di 3,5-5 mg. per litro. Se tutto il potassio filtrato ogni giorno venisse eliminato colle urine ben presto si avrebbe una tale carenza di potassio che si avrebbe la morte in un giorno.

Leggi tutto...

La quantità minima giornaliera di sodio che necessita all'organismo è di 500 mg. Ciò vuol dire che l'organismo perde ogni giorno, in condizioni basali circa 500 mg. di sodio ,in parte con le  feci, in parte col sudore e in parte con le urine. Noi però, con una dieta normale riusciamo ad introdurre ogni giorno circa 3000 -4000 mg. di sodio al giorno.

Leggi tutto...

L’evoluzione risulta dai fatti?

di Calvin Smith

Articolo tradotto con permesso da www.creation.com

Articolo originale http://creation.com/atheism-needs-evolution

  

Tradotto da Eleonora Battezzato per AISO (www.origini.info)

Il quesito sulle origini (da dove tutto ebbe inizio) ha solo due possibili risposte. O l’universo si è creato da solo o non l’ha fatto. Se l’avesse fatto allora una sorta di evoluzione cosmica deve aver preso luogo per giustificare la realtà. Se non l’avesse fatto allora deve esistere un Creatore. Non c’è una terza opzione.(1)

Leggi tutto...

ll sistema cardiocircolatorio non è un sistema statico, ma dinamico e si adatta a tutte le situazioni che richiedono un massimo sforzo muscolare, come correre, saltare, cacciare: i nostri antenati dovevano correre per cacciare e procurarsi il cibo e per non essere mangiati, e quindi il sistema cardiocircolatorio sin dall'inizio si doveva adattare alle diverse esigenze del corpo. Il sistema ,a riposo ,è come un'automobile col motore al minimo, quando l'auto deve correre od arrampicarsi in una salita ,il conducente deve schiacciare la leva del gas per immettere più carburante e dare più energia al motore e ai pistoni, e l'auto corre più veloce. La stessa cosa succede per il sistema cardiocircolatorio. Durante il riposo il cuore funziona al minimo, dando l'energia necessaria per le funzioni di base, e cioè per le funzioni del fegato, dei reni, del cervello, del polmone e del cuore.

Leggi tutto...

Utilizzando questo sito, accetti che noi e i nostri partner si possa impostare dei cookie per personalizzare i contenuti come da nostra Cookie Policy