Prove ulteriori che l’Australopiteco sia una scimmia estinta

Di Michael J. Oard

Articolo tradotto con permesso da www.creation.com

Articolo originale http://creation.com/more-evidence-australopithecus-an-extinct-ape

Tradotto da Daniel Fantasia per AISO (www.origini.info)

Australopithecus

 

 

 

 

L’Australopiteco è stato acclamato essere l’anello mancante chiave tra l’uomo e le scimmie sin dagli anni ’20, nonostante una grande quantità di dati mostrino che esso sia una scimmia unica ed estinta.(1)(2) Sir Solly Zuckerman, un anatomista britannico, scoprì che solo pochissimi scienziati accettavano l’idea che l’Australopiteco non fosse l’anello mancante. Nonostante l’aggiunta di tante nuove “specie”, l’Australopitecoè ancora inserito all’interno dello schema che illustra la supposta evoluzione umana.(3)

Le prove che l’Australopiteco sia una scimmia montano

Esiste una prova morfologica che Lucy camminasse sulle nocche, come le scimmie odierne.

Leggi tutto...

Due ricercatori del Weizmann Institute of Science di Rehovot, in Israele, Shmuel Pietrokovski e Moran Gershoni, hanno reso pubblici i risultati di un importante studio genetico nato come indaginesulle cause della sterilità umana. Ne emerge che ben 6500 geni si attivano in modo diverso nei maschi e nelle femmine, anche in reazione ai farmaci, poiché, a seconda che appunto appartengano a un maschio o a una femmina, quei geni sintetizzano diversamente le proteine. Per la scienza si tratta di un’acquisizione

tanto sorprendente quanto importante.

Leggi tutto...

Come rabdomanti, missioni spaziali sempre più sofisticate e costose cercano acqua nelle immensità dell’universo. Perché l’acqua, nell’universo, vale più dell’oro. Se infatti nel cosmo vi fosse vita aliena, senz’acqua liquida a livello superficiale non sopravviverebbe.

Leggi tutto...

Il museo di storia naturale di New York inganna il pubblico

di Keaton Halley

Articolo tradotto con permesso da www.creation.com

Articolo originale http://creation.com/tailbone

Tradotto da Daniel Fantasia per AISO (www.origini.info)

Keaton Halley

 

 

CODA1Durante una recente visita al museo americano di storia naturale (AMNH) a New York, ho notato un cartellino che ha destato in me imbarazzo per l’istituzione. Affermava che il coccige umano, o osso della coda, non avesse alcuno scopo, ma che ci ricordasse che gli umani sono discendenti da animali ancestrali con le code. (enfasi aggiunta).

Leggi tutto...

Quanto di più incredibile vi è nell’uomo se non la possibilità di scegliere, di potere decidere anche contro il proprio interesse?

L’uomo ha delle possibilità che con la teoria di Darwin proprio non hanno nulla a che fare. La natura, vista nell’ottica neodarwinista, è una continua guerra per la sopravvivenza, una battaglia che ogni essere vivente deve combattere continuamente contro i propri simili e le altre specie. Ma questo o è vero o è, come moltissime questioni, solamente un’interpretazione dominante della vita. È chiaro che se l’uomo si autoconvince di discendere da un animale i suoi valori saranno differenti rispetto ad una consapevolezza che lo porrebbe in una posizione di “essere speciale”.

Leggi tutto...

Utilizzando questo sito, accetti che noi e i nostri partner si possa impostare dei cookie per personalizzare i contenuti come da nostra Cookie Policy