Il corpo umano contiene ben duecento tipi cellulari diversi, questi tipi cellulari si formano durante il processo di sviluppo dell'embrione e servono tutti ai fini della sopravvivenza dell'individuo. All'inizio dello sviluppo embrionale tutte le cellule sono uguali, ma ben presto cominciano a differenziarsi e già allo stadio di blastocisti l'embrione è già diviso in vari tipi di cellule e tessuti.

Leggi tutto...

GLOBULII globuli rossi  sono i trasportatori dell'ossigeno e per far questo contengono una molecola proteica chiamata emoglobina; l'emoglobina è formata da 4 gruppi eme che sono formati da una sostanza chimica chiamata protoporfirina che lega fortemente il ferro; quindi 4 atomi di ferro sono legati ai 4 gruppi eme che sono contenuti  una molecola proteica chiaai 143 aminoacidi e due subunità beta, anch'esse identiche formate da 146 aminoacidi;

Leggi tutto...

Le sensazioni come  la vista, l'udito, le vibrazioni, il movimento, il caldo, il freddo e il dolore vengono rilevati da recettori  sensoriali che informano di quello che sta succedendo di fuori e dentro il corpo il midollo spinale e il cervello che a loro volta mandano istruzioni ai muscoli per dire loro quello che devono fare. Come il cervello trasformi gli stimoli fisici in sensazioni come la vista, l'udito, il caldo, il freddo e il dolore sono ancora un mistero che trascende il semplice meccanismo fisico: infatti i trasduttori periferici trasformano gli stimoli fisici in potenziali elettrici d'azione che sono sempre uguali per tutti gli stimoli fisici; è il cervello che trasforma questi potenziali d'azione nelle sensazioni come la vista, l'udito, il dolore ecc. e ciò è ancora un fenomeno misterioso che trascende il fisico.

Leggi tutto...

                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                Noi tutti abbiamo, nel nostro patrimonio genetico  23 cromosomi di origine materna e 23 cromosomi di origine paterna; i cromosomi di origine materna e paterna sono appaiati e si chiamano cromosomi omologhi perchè contengono geni omologhi, e sono appaiati alternati uno di origine materna e uno di origine materna. Il cromosoma n.21 contiene normalmente due cromosomi omologhi, sia nello spermatozoo che nell'ovulo femminile, durante il processo di maturazione, avviene la cosiddetta meiosi, cioè la disgiunzione dei cromosomi omologhi e lo spermatozoo e l'ovulo maturo contiene un solo cromosoma omologo o di origine materna o di origine paterna.

Leggi tutto...

EquilibrioAnche per  il senso dell'equilibrio che noi possediamo  esistono dei trasduttori sensoriali che sono sensibili alla nostra posizione nello spazio e ai movimenti che noi subiamo continuamente nella nostra attività quotidiana.

Leggi tutto...

                                                                                              Esiste una malattia genetica, la corea di Huctinson, che è determinata dalla mutazione di una proteina l'hunctingtina  chiamata anche HTT. Questa proteina, una lunga catena di 3100 aminoacidi, possiede, nella sua estremità n-terminale una sequenza ripetuta di un aminoacido, la glutammina.

Leggi tutto...


braccio Come le automobili o tutte le macchine costruite dall'uomo hanno dei trasduttori che segnalano la velocità o il chilometraggio  e  trasformano questi dati in segnali per il guidatore, cosi' il corpo possiede dei trasduttori sensoriali che segnalano quello che succede alla periferia e attraverso i

nervi trasmettono i segnali al sistema nervoso centrale affinchè provveda.

Leggi tutto...

                                                                                                                                                                                                                                                                                 L'insieme di proteine in una cellula si chiama proteoma; lo studio della proteomica sta cescendo in modo esponenziale. E' uscito un lavoro in "Nature" dei biologi Ruedi Aebersold e Mathias Mann; essi affermano che "potenti tecnologie di spettrometria di massa forniscono intuizioni senza precedenti sulla struttura, la funzione e il controllo del proteoma così da far luce sui processi biologici complessi".

Leggi tutto...

Se la sopravvivenza di una singola persona non dipende dalla riproduzione, la continuazione della vita umana sarebbe impossibile senza la riproduzione. La riproduzione degli organismi pluricellulari è quasi sempre sessuata, cioè esiste un maschio ed una femmina che posseggono organi riproduttivi  fatti in modo che il maschio si unisca alla femmina e dia la possibilità allo spermatozoo maschile di unirsi all'ovulo femminile all'interno degli organi riproduttivi e dare luogo ad un nuovo individuo chiamato zigote che è diverso geneticamente dal padre e dalla madre.

Leggi tutto...

Il cervello è un organo notevole e versatile; ci rende consapevoli del nostro ambiente, regola il respiro, il sistema cardiovascolare, ci permette di ingoiare, controlla la nostri movimenti, l'omeostasi interna del corpo, la fame e la sete, l'equilibrio dei fluidi e la temperatura interna.

Leggi tutto...

Più volte ho detto che una caratteristica essenziale della vita è il controllo di tutte le funzioni vitali  che devono essere contenute in parametri molto stretti, pena la sofferenza e la morte della cellula. L'organo che più di tutti controlla questi parametri vitali è il rene. L'unità funzionale del rene si chiama nefrone. Ogni rene possiede un milione di nefroni. Ogni nefrone è formato dal glomerulo e dai tubuli urinari, dove viene formata l'urina.

Leggi tutto...

Utilizzando questo sito, accetti che noi e i nostri partner si possa impostare dei cookie per personalizzare i contenuti come da nostra Cookie Policy